Il futuro si prospetta pulito | Volkswagen Blog

Il futuro si prospetta pulito

Feb 26, 2018 | Innovazione

I moderni catalizzatori lo rendono possibile: i motori diesel Euro 6 di Volkswagen soddisfano già oggi gli standard di emissione del 2019, rendendoli i più puliti sul mercato. Questo è stato dimostrato dai test dell’ADAC, l’Automobil Club tedesco, svolti la scorsa estate. Il capo marca svizzero Peter Schmid non è affatto sorpreso dal risultato: “Volkswagen ha capito cosa vogliono i clienti: macchine pulite. E ora offre soluzioni appropriate.”

ADAC: “Real Driving Emission Tests”

L’ADAC ha testato un totale di 188 veicoli diesel Euro 6 di produttori diversi per valutarne le emissioni di ossido di azoto – con “Real Driving Emission Tests” (RDE), ovvero misurazioni effettuate su strada che riflettono l’effettivo esercizio. 44 dei veicoli esaminati sono del Gruppo Volkswagen. E questi modelli arrivano ad emissioni medie di 146 mg di NOx per km. Si tratta del secondo miglior valore di tutti i produttori. Ancora più importante, tuttavia, è il fatto che questo valore si situa ben al di sotto dei 168 mg/km che dal 2019 saranno richiesti per legge dallo standard Euro 6d-Temp.

Non rinunciare ai motori diesel

Per il capo marca svizzero Peter Schmid è chiaro che non possiamo fare a meno dei motori diesel, anche se certi movimenti politici richiedono un blocco delle vendite di veicoli diesel in Svizzera: “Un divieto del diesel non è un’opzione e non può essere applicato in Svizzera.” Questa è l’opinione del direttore dell’Ufficio federale per le strade Astra, Jürg Röthlisberger. Recentemente si è espresso in un’intervista radiofonica sul tema del divieto di diesel in Svizzera: “È una questione di proporzionalità ed è per questo che per il momento non prevediamo divieti preventivi alle importazioni.”

Investimento in nuovi sistemi catalitici

Per ridurre le emissioni di NOx e CO2 dei motori diesel, Volkswagen punta su un’efficiente pulizia dei gas di scarico in prossimità del motore con i sistemi catalitici più avanzati. Non solo il diesel, ma anche i propulsori a benzina e gas naturale dovrebbero essere ulteriormente ottimizzati. Il gruppo Volkswagen investirà dieci miliardi di euro nei prossimi cinque anni. Un primo passo in questa direzione è il “filtro antiparticolato benzina”: un filtro antiparticolato per motori a benzina a iniezione diretta, che riduce le emissioni di particolato sottile fino al 90 percento. Gradualmente ne saranno dotati tutti i motori TSI di Volkswagen.

Incentivo alla rottamazione Volkswagen

Volkswagen ha introdotto un incentivo alla rottamazione in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein (fino al 31.12.2017). In questo modo verranno favoriti i veicoli moderni con standard di emissione Euro 6, ma soprattutto i nuovi tipi di propulsione come l’elettrico, l’ibrido plug-in o il gas naturale. Gli incentivi si applicano con la contemporanea demolizione di una vecchia vettura diesel (da Euro 1 a Euro 4) indipendentemente dalla marca. L’incentivo varia a seconda del modello e inizia da 2.200 franchi per una nuova Volkswagen up! e arriva fino a 10.450 franchi per una Volkswagen Passat GTE con motore ibrido plug-in.

Share This

Your browser is outdated!

For the best user experience, please update your browser.